Tecnologia in linea con i tempi e accattivante a tutto tondo

Lantek Bend: Bending Made Easy

Looking for the most advanced bending software on the market? Look no further than Lantek Bend!

Horn Cutting Tools

Horn Cutting Tools Tübingen, Germany, Grooving, Milling, Broaching, Drilling, Special Tools

Tecnologia in linea con i tempi e accattivante a tutto tondo

All'Apex Tool Group GmbH (ATG) di Westhausen, la rettificatrice cilindrica S31 di Studer si sta dimostrando autenticamente universale. Dal pezzo singolo alle serie medie, rettifica in modo economico e flessibile gli alberi di motori e riduttori per gli utensili di montaggio elettrici e pneumatici Cleco. Cleco è uno dei sei marchi globali di ATG Power & Hand Tools.

Nello showroom di Apex Tool Group - ex Cooper Power Tools - a Westhausen, la gamma completa dei diversi utensili di montaggio del marchio Cleco è impressionante. Si tratta di utensili per avvitare ad azionamento pneumatico ed elettrico, con cavo o a batteria, nelle versioni diritta, angolare e a pistola. Inoltre, esistono stazioni di montaggio complete il cui sistema di controllo integrato visualizza le istruzioni di montaggio delle viti su uno schermo, fornisce i parametri necessari per l'avvitamento, li monitora e li documenta. Gli utensili di avvitamento sono utilizzati, ad esempio, nell'assemblaggio di motori a combustione ed elettrici, di carrozzerie, riduttori e centraline idrauliche nelle costruzioni automobilistiche e nell'aerospaziale, ma anche nell'assemblaggio automatizzato di ruote su veicoli. Per soddisfare le attuali esigenze di elevata affidabilità e di processi documentati, il fabbricante equipaggia gli utensili di montaggio con sensori per la misurazione delle coppie e con la trasmissione digitale dei dati via cavo o via radio (WLAN). Come riferisce Niko Schindelarz, Supervisor Machining, gli utensili di montaggio Cleco sono ritenuti da numerosi fabbricanti del settore in tutto il mondo di altissima qualità, robusti, durevoli e affidabili. Un contributo importante a questo risultato, afferma Niko Schindelarz, è sicuramente l’elevato livello di integrazione verticale presso Apex. Quasi tutti i componenti degli utensili di avvitatura, importanti per il loro funzionamento, sono prodotti nell'azienda di Westhausen. Si tratta principalmente di alberi di motori e riduttori, leve, valvole, camme e scatole.

Flessibile per varianti ed equipaggiamenti individuali

"A causa dell'elevato numero di varianti e della crescente domanda di equipaggiamenti individuali, siamo tenuti a produrre componenti in piccole serie e persino singoli pezzi con un preavviso molto breve", riferisce Johannes Mäule, Production Engineer a Westhausen. Come precisa, ciò riguarda tutte le fasi e i processi di fabbricazione, dalla tornitura, alla foratura e alla fresatura, fino alla rettifica. "Dobbiamo rettificare i nostri alberi di motori e riduttori in particolare con una precisione di pochi µm. Solo in questo modo possiamo assicurare il funzionamento estremamente silenzioso e la lunga durata dei nostri utensili di avvitatura", aggiunge Niko Schindelarz. Ma fino a pochi mesi fa questo era ancora molto costoso. L'unica macchina che avevamo a disposizione per la rettifica cilindrica era una rettificatrice consolidata che avevamo acquistato all'inizio degli anni Ottanta. Per rettificare un gran numero di alberi lunghi da 30 a 650 mm con diametri da 3 a 65 mm, la macchina doveva essere convertita manualmente più volte. Ciò ha ostacolato una produzione flessibile e orientata alla domanda. "Soprattutto, era sempre più antieconomica. I tempi di allestimento di solito erano due o tre volte più lunghi dei tempi di lavorazione", spiega Johannes Mäule. Inoltre, le precisioni nei diametri e nella cilindricità potevano essere raggiunte solo con un certo dispendio di energie, soprattutto con alberi lunghi e sottili, come riferisce Niko Schindelarz. Come continua a dire, regolazioni del genere erano riservate a tecnici esperti esecutori delle operazioni di rettifica da numerosi anni. "Questi tecnici stanno andando in pensione e andranno in pensione nei prossimi anni. Ciò significa che non potremo più attingere al loro know-how. Tuttavia, la formazione delle nuove leve si concentra oggi su aspetti diversi rispetto a qualche anno fa. Gli interventi manuali sulle macchine sono assai male accetti; l'attenzione si concentra invece sulla programmazione e sulla parametrizzazione ottimale dei processi", spiega Niko Schindelarz.

Cambio generazionale

In questa situazione, i responsabili di Apex hanno deciso di investire nella tecnologia più avanzata per la rettifica, come pure in altri processi di lavorazione. Ciò è dovuto al fatto che il mutato ambiente tecnico ha ingenerato esigenze di più ampia portata in materia di macchine e impianti di produzione. Oltre a un elevato grado di flessibilità, ciò riguarda, ad esempio, le possibilità di monitorare automaticamente i processi e di trasferire i dati di processo e di produzione a una rete digitale – la smart factory. "Inoltre, possiamo essere un datore di lavoro attraente e invogliare i giovani talenti, di cui abbiamo urgente bisogno, a lavorare nella nostra azienda solo se disponiamo di una tecnologia aggiornata e orientata al futuro", aggiunge Niko Schindelarz. Dopo un'approfondita comparazione di diverse concezioni di macchine, Schindelarz e Johannes Mäule hanno deciso di investire in una rettificatrice cilindrica universale S31 di Studer.

Elevata flessibilità grazie ai brevi tempi di allestimento

Come riferisce Niko Schindelarz, il primo passo è stato quello di preparare con cura l'analisi dei fabbisogni per ottenere l'approvazione del budget necessario dai responsabili commerciali del gruppo statunitense. "Tuttavia, siamo riusciti a dimostrare chiaramente, sulla base dei vantaggi operativi, che l'investimento iniziale, più elevato rispetto ai prodotti della concorrenza, si rivelerà rapidamente redditizio", affermano Johannes Mäule e Niko Schindelarz. I tecnici della produzione di Westhausen possono ora rettificare l'intera gamma di alberi su una sola macchina. Per l'allestimento dei pezzi di lavorazione e delle mole, la rettificatrice cilindrica S31 è facilmente accessibile nonostante le protezioni perimetrali integrali. In accordo con gli operatori delle macchine, Niko Schindelarz elogia soprattutto l'ottima ergonomia di lavoro. Ciò significa che i tecnici della produzione di Westhausen beneficiano di tempi di messa a punto significativamente più brevi rispetto alle precedenti rettificatrici. Anche la speciale funzione Quick-Set, disponibile solo sulle rettificatrici Studer, contribuisce in modo significativo a questo risultato. Lo riferisce Cornelius Wecht, responsabile delle vendite nella Germania meridionale di Studer: "Grazie al Quick-Set, il sistema di controllo memorizza le dimensioni esatte di tutte le mole utilizzate sulla rettificatrice. Pertanto, le mole che sono già state utilizzate più volte e sottoposte a ripetute operazioni di ravvivatura, possono essere riallestite a breve termine e riutilizzate senza ritardi. Il sistema di controllo conosce le dimensioni esatte dopo la sostituzione della mola, quindi non è più necessario misurarla o addirittura ravvivarla sulla macchina." I rettificatori alla Westhausen considerano un ulteriore vantaggio la possibilità di ravvivare le mole profilate direttamente sulla rettificatrice cilindrica. Il software StuderDress elabora i cicli opportuni a tal scopo. Vengono utilizzati per la ravvivatura rotativa solo delle geometrie richieste sulle mole profilate. Come conferma Niko Schindelarz, ciò riduce i tempi di allestimento e i tempi non produttivi. D'altra parte, garantisce una maggiore precisione e migliori superfici dei componenti rettificati.

Ideale per la programmazione in officina

Per Niko Schindelarz, anche il concetto di controllo della rettificatrice cilindrica S31 offre vantaggi eccezionali. Come sottolinea, l'interfaccia utente è molto intuitiva. Gli operatori e i programmatori sono guidati in modo chiaro attraverso i campi di immissione con grafici e dialoghi. Inoltre, l’unità di comando dispone di un database con tutti i parametri necessari per la rettifica. "Noi la chiamiamo StuderTechnology Integrated", spiega al proposito Cornelius Wecht. In base alle geometrie del pezzo e alle precisioni e qualità superficiali richieste, l'operatore della macchina seleziona i parametri suggeriti dal software. Grazie ad essi, la rettificatrice cilindrica ottiene ogni volta un risultato di rettifica utilizzabile. In qualsiasi momento, il rettificatore esperto può regolare i parametri preimpostati ottimizzando in tal modo il processo di rettifica. "Questo rende l'S31 ideale per la pratica in officina. All’insegna della flessibilità, ogni operaio qualificato nella lavorazione ad asportazione di truciolo può lavorare anche sulla rettificatrice cilindrica. Non è necessaria una conoscenza particolare della rettifica. Questo ci offre la massima flessibilità", sostiene Niko Schindelarz.

Universale grazie all'asse B

Sulla rettificatrice cilindrica S31 dell'Apex Tool Group di Westhausen, la testa portamola è dotata di un asse B. La testa portamola può essere ruotata in passi di 1°. Sono montati due azionamenti del mandrino, ciascuno con una mola per la rettifica a tuffo diritta e inclinata. Ciò contribuisce anche a ridurre i tempi di allestimento e a garantire la massima flessibilità. "In un unico processo, possiamo eseguire la rettifica a tuffo diritta e inclinata su un solo pezzo senza alcun intervento di allestimento. Ciò significa che quasi tutti i componenti possono essere completamente finiti di macchina in una unica operazione di serraggio", spiega Niko Schindelarz, sottolineando i vantaggi dell'asse B: "Con l'equipaggiamento che abbiamo adottato, la rettificatrice cilindrica S31 merita pienamente l'attributo 'universale'. Se c'è una rettificatrice cilindrica cui si applica la caratteristica di universalità, questa è la Studer S31" Dopo quasi cinque mesi, la rettificatrice cilindrica S31 di Westhausen ha dimostrato di soddisfare le molteplici esigenze dei fabbricanti di utensili sotto ogni aspetto.

Consulenza e assistenza esemplari

Johannes Mäule cita un altro aspetto importante degli investimenti in impianti di produzione: "Per una tecnologia speciale come la rettifica, i tecnici della produzione vantano solitamente solo competenze generali. Ciò riguarda soprattutto le dotazioni di accessori innovativi delle macchine e i loro vantaggi specifici in relazione alle esigenze individuali" Come aggiunge Niko Schindelarz, all'inizio la ricerca di una tecnologia di rettifica in linea con i tempi non è stata così semplice. "Ma gli specialisti di Studer ci hanno fornito una consulenza molto dettagliata e, soprattutto, aperta e onesta. Insieme siamo riusciti a trovare la configurazione ottimale della rettificatrice cilindrica in pochi passaggi", continua. Ci hanno dato la fiducia necessaria per investire con sicurezza nella comunque costosa rettificatrice cilindrica S31. "Per noi era importante anche che l'assistenza e i consulenti tecnici fossero rappresentati a livello regionale e potessero consigliarci e assisterci direttamente nella fabbricazione in tempi brevi". Questo è l'unico modo per garantire che l'investimento attuale e futuro nella S31 si riveli redditizio nel lungo periodo", sottolinea Niko Schindelarz. In conclusione, Studer con i suoi specialisti e la sua rettificatrice cilindrica universale S31 ha soddisfatto tutti i criteri stabiliti.

18/11/2022

Informazioni riguardo questo articolo Torna a Notizie Panoramiche

Productivity+™ Active Editor Pro - An introduction

A series of video tutorials on how-to program Productivity+ software from importing a CAD model to measuring a part.

Lantek Sheet Metal SolutionsRainford PrecisionThe Reshoring InitiativeXYZ Machine Tools

Lantek Bend: Bending Made Easy

Looking for the most advanced bending software on the market? Look no further than Lantek Bend!

Jobs banner1mta.comMesse Stuttgart BlechexpoEcoclean GmbH

Horn Cutting Tools

Horn Cutting Tools Tübingen, Germany, Grooving, Milling, Broaching, Drilling, Special Tools

Productivity+™ Active Editor Pro - An introduction

A series of video tutorials on how-to program Productivity+ software from importing a CAD model to measuring a part.

Technology integration on DMC 65 H monoBLOCK FD

Machining of an aircraft rim with the technology integration Milling, Turning and Roller Burnishing on a DMC 65 H monoBLOCK with Integrated process analytics.

M4SNews.com website uses cookies to ensure you get the best experience, as detailed in our Agree